Essiccatori per funghi

Funghi secchiCome fare se si desidera portare con se il sapore e la fragranza dei funghi appena raccolti tutto l’anno? L’essiccazione dei funghi è una tecnica famosa e molto conosciuta per conservare in maniera fresca ed igenica il nostro raccolto per diversi mesi. Si basa sul principio della disidratazione, ovvero l’eliminazione delle parti acquose del funghi, consentendo una conservazione per circa un anno dei nostri funghi.

E’ certamente possibile ricorrere all’essiccazione tradizionale, in cui basta pulire accuratamente i funghi, tagliarli a fette sottili e riporli per qualche giorno al sole, su una tavola di legno (avendo cura di ritirarli la notte). Ma se la vostra necessità è quella di procedere ad una essiccazione rapida, magari per la grande quantità del raccolto (qualsiasi genere di ortaggio), o perché le condizioni meteorologiche non sono delle migliori, potete utilizzare un essiccatore domestico per funghi, ovvero uno strumento dalla indiscutibile utilità che elimina la presenza dell’acqua e di tutte le parti umide del fungo, dotato di alcuni cassetti su cui riporre il raccolto e di una ventola che spinge l’aria tra esso velocizzandone l’essiccazione.

Essiccatore per funghi

Considerando inoltre che utilizzando un essiccatore i funghi non vengono sottoposti alla luce diretta del sole, l’essiccazione diventa un processo che mantiene inalterate le proprietà nutritive, garantendo naturalità e gusto anche a distanza di mesi. Dopo aver essiccato i funghi, è necessario conservarli in un luogo asciutto e buio, dentro un barattolo di vetro ermetico oppure dentro una busta di carta (ad esempio quella del pane) da inserire a sua volta in una busta di plastica.

Acquistare un essiccatore per funghi

Se desiderate acquistare un essiccatore per funghi, scegliete quello più adatto alle vostre esigenze, valutando soprattutto la quantità e la dimensione degli scompartimenti in funzione del raccolto che di volta in volta desiderate essiccare.

I 10 più venduti su Amazon

0 Commenti

Lascia un commento