lang="it-IT" prefix="og: http://ogp.me/ns# fb: http://ogp.me/ns/fb#"text/html; charset=UTF-8" /> Il Porcino, il Re dei nostri boschi Il Porcino, il Re dei nostri boschi 5.5 __gaTracker('create', 'UA-4647580-1', 'auto'); __gaTracker('set', 'forceSSL', true); __gaTracker('require', 'displayfeatures'); __gaTracker('send','pageview');

Il Porcino, il Re dei nostri boschi

Qual’è il fungo per eccellenza? A cosa si pensa non appena si sente parlare di funghi? Qual’è il più conosciuto e il più apprezzato tra i funghi commestibili? La risposta sorge spontanea, stiamo parlando del Porcino, il Re incontrastato dei boschi nostrani. Il Porcino è la “preda” più ambita durante le battute di ricerca ed il più grande desiderio di ogni cercatore di funghi è quello di tornare a casa con almeno un paniere colmo di profumati e succulenti Porcini.

Le varietà di Porcini

Il Porcino è il nome comune di alcune varietà di Boletus, in particolare sono sei le specie più facilmente riconoscibili come Porcini e si tratta del Boletus edulis (Porcino edule), Boletus aereus (Porcino nero), Boletus aestivalis (Porcino estivo), Boletus pinophilus (Porcino dei pini), Boletus badius (Porcino bruno), Boletus rufus (Porcinello).

Porcino nero
Porcino nero
Porcino
Porcino
Porcino bruno
Porcino bruno
Porcinello
Porcinello

 

@TODO@

L’habitat dei Porcini

I Porcini nascono e crescono principalmente in boschi di latifoglie e conifere, come castagni, querce, faggi e abeti di tutta Italia. Di solito fanno la prima comparsa in periodo primaverile, per poi arrestare la crescita durante l’estate, e ricominciare più abbondantemente in autunno, subito dopo le prime piogge.

Castagneto

Affinché il Porcino possa nascere e crescere devono verificarsi delle precise condizioni meteorologiche, in particolare è necessaria un’abbondante pioggia, ma non eccessivamente intensa, in modo da non allagare il terreno, e di seguito alcune giornate di sole, possibilmente senza vento secco, per non asciugare eccessivamente il terreno. Se il terreno era molto asciutto prima delle piogge, sarà necessario attendere dai 7 ai 15 giorni affinché i primi Porcini possano fare la loro comparsa. In seguito per mantenere costante la produzione, la variabilità del tempo gioca un effetto positivo: rapidi acquazzoni seguiti da giornate di sole sono le condizioni ideali.

I Porcini in cucina

Siamo rientrati a casa, accompagnati dal nostro tanto agognato paniere di Porcini. Da dove cominciamo? Prima di tutto è importante imparare a pulire i funghi Porcini e valutare se la quantità è tale da consentirne la conservazione di una parte, congelandoli o essiccandoli. In seguito saremo pronti a metterci ai fornelli e preparare una gustosissima ricetta ai funghi Porcini.

1 Commento

Lascia un commento